Quo Vadis, 1913

1913 - il film di Guazzoni del 1913 è una superproduzione di una volta (il costo di realizzazione del film girato nel corso di alcuni mesi superò una somma esorbitante di 60 mila lire) e, come sottolineano in particolar modo gli studiosi italiani, costituisce, al tempo stesso, una pietra miliare nello sviluppo dell’estetica cinematografica (precedendo di un anno la futura Cabiria). Quo Vadis? di Guazzoni riscosse uno strepitoso successo artistico e finanziario sia in Italia che all’estero. A Parigi il film venne proiettato “nella più grande sala cinematografica del mondo”, Gaumont Palace, con l’accompagnamento dell’orchestra e del coro; a Londra venne dato all’Albert Hall, adibita al cinema (alla prima londinese assistettero il re Giorgio V con la consorte che dopo la proiezione si complimentarono personalmente con l’attore Castellani, l’interprete del ruolo di Ursus); negli Stati Uniti la prima si celebrò a New York, in un elegante teatro di Broadway, Astor Theatre. Il film venne proiettato anche in Polonia, in tutte e tre le zone occupate dai paesi spartitori.